INTERVISTE

ACLI France Parigi: punto di riferimento per i “rital” di ieri e di oggi

acli paris

Trasferirsi a Parigi è un sogno per molti italiani che, purtroppo, non riescono più a vedere un futuro nel proprio Paese. La Ville Lumière, non è però soltanto Tour Eiffel, Champs Élysées e vicoli suggestivi di Montmartre, ma anche tanta (ma proprio tanta) burocrazia. Per un/a ragazzo/a italiano/a che arriva nella capitale francese per la prima volta e non sa come approcciarsi con il mondo del lavoro, la soluzione ideale potrebbe essere quella di rivolgersi ad ACLI France Parigi. L’ACLI (Associazione Cristiana dei Lavoratori Italiani), non è presente solo a Parigi, ma in ogni parte del mondo in cui vi è una comunità italiana.

Come ogni patronato, lo scopo di ACLI France Parigi è quello di supportare i lavoratori nelle mansioni riguardanti, soprattutto, la burocrazia amministrativa e fiscale. Se in alcuni casi la lingua francese non è da considerarsi un problema, i nuovi arrivati spesso conoscono ben poco di come funziona il mondo del lavoro in Francia (assurance maladie, retraite, iscrizione al Pôle Emploi, CAF per la casa, ecc.).

Per ogni tipo di bisogno, l’ACLI mette a disposizione i propri professionisti per facilitare la vita ai connazionali che decidono di stabilirsi in Francia. Tra i servizi principali proposti da ACLI France Parigi (in italiano), sono da annotare la consulenza sul diritto del lavoro e l’assistenza giuridica. Altri servizi riguardano invece l’assistenza per la previdenza sociale, i sussidi, le pensioni, la disoccupazione ed assegni familiari, l’invalidità civile e tanto altro ancora.

Incontro autoentrepreneur ACLI Parigi

Foto: © Chez Acli Paris (Facebook)

ACLI France Parigi: non solo servizi, ma una grande comunità

ACLI France Parigi non è soltanto un aiuto amministrativo e legale, ma è soprattutto un punto di riferimento per gli italiani in Francia. Come dichiarato dal direttore ACLI France, Raffaele De Leo: “Abbiamo voluto creare un luogo, chiamato ‘Chez ACLI Paris’, dove si ci incontra tra persone reali. Si tratta di eventi conviviali di vario genere, come ad esempio guardare una partita di calcio o un film insieme, feste per bambini, eventi informativi, ma anche attività legate al teatro. Uno dei corsi di teatro (intitolato Demostene), serve soprattutto a migliorare la capacità di esprimersi in francese con gli altri (ad esempio durante un colloquio). Questa – ricorda ancora De Leo – è un’opportunità unica per superare le proprie paure quando ci si appresta ad affrontare una conversazione in lingua”.

Chez ACLI Paris

Foto: © Chez Acli Paris (Facebook)

Essere nuovi in un Paese, che magari si conosce a malapena, può essere alienante e creare non poche difficoltà. L’ACLI France propone quindi un concreto aiuto per sentirsi italiani tra gli italiani e superare ogni gradino insieme, come una vera e propria comunità. Se vi sentite pesci fuor d’acqua nel grande mare di Parigi, tra scogli burocratici, linguistici e sociali, l’ACLI France è quello che fa per voi.

Antonello Ciccarello

Autore: Antonello Ciccarello

Siciliano di nascita, nel 2012 consegue la laurea triennale in Giornalismo per Uffici Stampa all’università di Palermo e, nel 2014, la laurea magistrale in Giornalismo e Cultura Editoriale presso l’università di Parma. Amante dei Beatles, dei viaggi e interessato a tutto ciò che riguarda la cultura, la politica e la società, scrive per raccontare il mondo.

ACLI France Parigi: punto di riferimento per i “rital” di ieri e di oggi ultima modifica: 2017-12-13T11:52:54+00:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Commenti

To Top