ARTE

Il collettivo Champ Libre al Venice Open Stage

Champ Libre

Gli Champ Libre erano venuti per la prima volta a Venezia nel 2014. L’accademia allora si chiamava Théâtre du Baleti di Montreuil. Lo spettacolo, in scena durante la seconda edizione del Venice Open Stage, era Amor fati. Fondeva danza, performance e recitazione con testi liberamente ispirati all’opera di Nietzsche.

Il pubblico veneziano, me compreso, rimase senza parole davanti a un genere di teatro innovativo. Un mescolamento coraggioso che da noi fatica a trovare spazi, soprattutto in ambito accademico. Si penserà: «ma come, in accademia e università non si fa ricerca teatrale»? No, o comunque è molto rara e osteggiata nel Bel Paese. Nel capovolgimento artistico che dovrebbe proiettare l’Italia nel XXI secolo, il VOS vanta un ruolo primario a Venezia.

Champ Libre

Site Corot- La Glane

Venice Open Stage e Champ Libre, due festival gemellati

Camille, Moira, Charles, Marion e gli altri ragazzi erano nomi di giovani attori che calcavano il palco del VOS. Poi però sono diventati qualcosa di più. Nel 2017, con il collettivo parigino Champ Libre, creano il festival che porta questo nome. Non lo fanno nella Ville Lumière, dove il collettivo ha sede ma, come spesso accade in Francia, in provincia, in un paesino sperduto nelle campagne dell’Alta Vienne: Saint Junien.

Nel piccolo villaggio, adagiato tra le porcellane Limoges e i fumetti di Angulême, c’è un torrente: la Glane. In una delle sue anse sorge un vecchio mulino ad acqua, dove il pittore Jean Baptiste Corot, a metà del XIX secolo, era solito creare le sue opere. Il mulino, il fiume e tutto l’ambiente circostante, sono divenuti la scenografia di Festival Champ Libre. Creatión Artistique Emergente, legato da un doppio filo di amicizia e collaborazione con Venezia e il Venice Open Stage.

Noi l’anno scorso abbiamo deciso di andarci laggiù, in Aquitania, in quattro. Tramezzino prosciutto e funghi al Pullman Bar di Piazzale Roma alle sette di mattina e via. Dodici ore di macchina, autostrade, tangenziali, Milano, le Alpi, gli influssi gotici, per arrivare la sera tardi (e perdendoci una decina di volte) a Saint Junien. «Ragazzi sbrigatevi, inizia lo spettacolo». Così ci hanno accolti, magia, congiunzioni astrali, caso, ci hanno fatti arrivare in orario. Quello spettacolo si chiama Projet Georges e lo vedrete in scena il 3 luglio alle 21:45 sul palco del VOS per la sezione OFF.

Champ Libre

Site Corot a Saint Junien

L’acteur en mouvement, laboratorio e performance di Champ Libre

Domenica 30 giugno, per la serata inaugurale del VOS, chiunque sia interessato potrà partecipare gratuitamente a L’acteur en mouvement un training attoriale di tre ore organizzato da Champ Libre in campo drio el cimitero, limitrofo a San Sebastiano, e rivolto ad attori, ballerini e semplici interessati. Sarà un’ottima occasione per conoscere il collettivo, condividere e sperimentare i metodi di lavoro di Charles, Maya, Camille e Marion.

Il training si dividerà in tre momenti: risveglio del corpo, movimento e dialogo

«La nostra vita influisce sul nostro corpo, provocando tensioni a livello di articolazioni, muscoli, ossa e della respirazione. Per recitare l’attore dev’essere il più rilassato possibile. Gli esercizi proposti permettono di prendere coscienza di tutte le paralisi che inconsciamente ci portiamo dietro. Durante le tre ore cercheremo di trasmettere il nostro metodo di lavoro attraverso una sintonia che oltrepassa il linguaggio verbale e cerca di sintonizzarsi direttamente con il fisico e i muscoli dei partecipanti. Il riscaldamento prevede: risveglio articolare e muscolare, sblocco del bacino, spalle, torso, lavoro di coordinazione, lavoro sugli equilibri».

Champ Libre

Camille Voyenne durante una performance a Champ Libre nel 2016

A seguito del training alcuni membri della compagnia porteranno in scena la performance L’incubo di Teseo. L’esibizione è pensata per essere rappresentata appositamente tra le calli di Venezia insieme a uno o più partecipanti.

Questo articolo proviene dal sito partner ItVenezia, visitalo subito cliccando qui.

David Angeli

Autore: David Angeli

Nato a San Daniele del Friuli il 23 aprile 1986, ha studiato Storia a Ca’Foscari. A Venezia, è membro delle compagnie teatrali Accadueò Non Potabile e Malmadur e del collettivo Blare Out. È pubblicista dal 2012 e ricopre il ruolo di ufficio stampa e collaboratore artistico del Venice Open Stage.

Il collettivo Champ Libre al Venice Open Stage ultima modifica: 2017-07-03T09:58:44+00:00 da David Angeli

Commenti

Commenti

To Top