ARTE & CULTURA

La Comédie Italienne, la storia dell’unico teatro italiano in Francia

teatro

Un viaggio nelle nostre radici

Camminando per la movimentata rue de la Gaité, i teatri di certo non mancano. Il teatro de la Gaîté Montparnasse, il Montparnasse, il piccolo Montparnasse, Bobino ed ancora il teatro Rive Gauche. Eppure è impossibile passare davanti al numero 17 senza avvertire un fremito al cuore. Come ritrovarsi all’improvviso, nel pieno centro del 14e arrondissement di Parigi, circondati da Arlecchino ed i suoi compari della Commedia dell’Arte.

Lo sguardo è inevitabilmente attirato da quelle mura di un blu veneziano, dalle quali emerge, esuberante come i suoi protagonisti, La Comédie Italienne. Un piccolo gioiello tutto italiano. Un teatro di 100 posti, la cui programmazione è costituita esclusivamente da commedie di autori italiani, classici e contemporanei. Goldoni, Fiorilli, Gherardi ed altri, testi per la maggior parte mai rappresentati in Francia.

teatro

L’interno del teatro

Il teatro de La Comédie Italienne

Unico nel suo genere, ed unico teatro italiano in Francia, il teatro nasce nel Luglio del 1975 sotto il nome di Teatro Italiano. Ubicato inizialmente rue de Maine, dopo 5 anni il Teatro Italiano  troverà fissa dimora a La Comédie Italienne, in rue de la Gaîté. Trentasette anni portati meravigliosamente bene, per questo angolo di Paradiso della Commedia dell’Arte.

Tra costumi d’epoca, maschere e accessori, varcare la soglia di questo luogo eccezionale è un’esperienza che consiglio a tutti i nostalgici, e non. Ci si sente trasportati come in un guscio di noce che naviga verso mari e isole lontani e, allo stesso tempo, a casa.

teatro

Attilio Maggiulli

Il Deus Ex Machina de La Comédie Italienne

Attilio Mangiulli, questo il nome del Deus Ex Machina della Comédie Italienne. Al motto di Castigat ridendo mores Maggiulli ha portato in scena innumerevoli spettacoli. Una frase latina composta dal letterato francese Jean de Santeuil e che si riferisce alla caratteristica della commedia dell’arte di “correggere i costumi ridendo“. La sua ultima produzione si intitola “Les Délices du baiser”. Un inno all’amore per gli innamorati di ogni età, che ha chiuso la stagione il 27 Maggio.

Eppure, nonostante l’importanza che ricopre questo piccolo capolavoro, Attilio Mangiulli ha dovuto battersi con le unghie e con i denti per tenerlo in vita. Il 26 Dicembre 2013 una notizia ha fatto eco in tutte le principali testate francesi, e non. Attilio Mangiulli si lancia, a bordo della sua auto, contro le griglie dell’Eliseo. Il motivo? Denunciare i tagli del suo teatro nel più ampio piano di tagli alle cultura previsto dal governo di Hollande.

Il giorno precedente Mangiulli si era già fatto notare. Aveva cosparso di alcool e dato fuoco ad uno dei suoi Arlecchini. E come un inchino, aveva lanciato volantini per la strada, per denunciare i tagli delle sovvenzioni al suo teatro.

Mal comune mezzo gaudio?

Un corsaro, un pirata dall’animo buono, ma soprattutto un guerriero coraggioso. Per questo, e per tanti altri motivi, vi consiglio di dedicare una serata alla scoperta di questo mondo incantato. E alla mitica figura di Attilio Mangiulli, Un Pugliese a Parigi.

INFO. La Comédie Italienne, 17-19 rue de la Gaité, 75014 Paris Tel. 01.43.21.22.22

http://www.comedie-italienne.fr

Elisa Alessandro

Autore: Elisa Alessandro

Membro a vita del Duse Studio di Roma, Centro Internazionale di Cinema e Teatro, diretto da Francesca De Sapio.
Nel 2006 fonda insieme a Marco Calvani l’Associazione Culturale Mixò. Attrice e autrice (nel 2008 e 2011) scrive ed interpreta “Sarà Estate –
dedicato a Jean Seberg”, debutta a teatro all’età di 16 anni e ha all’attivo numerose esperienze in Italia e all’estero. Ha lavorato, tra gli altri, con Neil LaBute, Marco Calvani, Luciano Melchionna, Ivano De Matteo, Francesca De Sapio, Carlotta Corradi, Lidia Vitale, Marco De Luca.
Vive a Parigi dal 2011 e sta attualmente lavorando alla realizzazione del suo primo lungometraggio.

La Comédie Italienne, la storia dell’unico teatro italiano in Francia ultima modifica: 2017-06-25T13:11:44+00:00 da Elisa Alessandro

Commenti

Commenti

To Top