ARTE & CULTURA

La galleria Escougnou-Cetraro al Marais, consigli per vivere d’arte

galleria

Molto spesso l’arte parigina parla italiano, come nel caso di una nota galleria del Marais. In rue Saint-Claude si trova infatti la galleria italo-francese Escougnou-Cetraro. I due gestori hanno un background molto diverso. Lui francese, ex ingegnere appassionato di fotografia, lei italiana, architetto con l’amore per l’arte contemporanea.

Lo spazio Escougnou-Cetraro al Marais

Il Marais è certamente uno dei luoghi migliori dove aprire una galleria d’arte in città. In ogni via di questo quartiere si respira arte. È il posto in cui si avvertono energie nuove, idee innovative e voglia di sperimentare. Proprio come nello spazio Escougnou-Cetraro. Qui la programmazione di mostre ed eventi è molto fitta. Personali, mostre a tema, incontri con gli autori e conferenze alimentano un pubblico vario di interessati.

galleria

Installazione di Andres Ramirez

E pensare che tutto è nato in casa loro

Valeria Cetraro racconta di come tutto abbia avuto inizio a casa loro, quasi per gioco. I due gestori avevano preparato uno spazio con le pareti dipinte di nero. Ogni mese in questo spazio degli artisti presentavano il loro lavoro ad un ristretto pubblico di amici. Visto il successo di questa operazione casalinga, Escougnou e Cetraro si sono ritrovati a pensare di aprire una galleria. Lo spazio espositivo lavora molto con francesi e con italiani a parigi. Questo per agevolare il rapporto con gli artisti. Nel prossimo futuro però la galleria si ripropone di puntare di più sull’arte proveniente da oltre-oceano.

Sei un artista e vuoi esporre? Ecco come avere successo in questa galleria

L’identikit dell’artista medio che espone in questa galleria potrebbe aiutare molti a capire come entrare nel mercato dell’arte. In genere chi lavora con Escougnou e Cetraro è nato tra gli anni ’70 e gli anni ’80. Si tratta quindi di artisti non giovanissimi, che hanno affinato il proprio linguaggio artistico e la propria tecnica. Sono preferiti i progetti di lungo respiro. Un’opera può finire con se stessa, mentre un progetto può essere portato avanti, sviluppato ed esteso.

galleria

Distances

Vivere Parigi attraverso l’arte

La cosa migliore per gli appassionati è andare a visitare questo luogo carico di magia e di idee. Perdersi tra le installazioni e il colore delle tele dona un piacevole risveglio dei sensi e dell’immaginazione. Ma queste sensazioni aiutano anche chi visita la città, a entrare nell’anima del luogo. Per scoprire la vera anima di Parigi, niente di meglio che visitare i luoghi dove vive l’arte.

Andrea Castello

Autore: Andrea Castello

Nasce come restauratore di opere d’arte a Venezia, dove collabora anche con vari giornali locali e nazionali. Si sposta prima in Francia e poi a Malta dove lavora come istruttore di sub per alcuni anni. Le grandi passioni che guidano la sua vita sono la pittura, la buona cucina e naturalmente la scrittura.

La galleria Escougnou-Cetraro al Marais, consigli per vivere d’arte ultima modifica: 2017-06-23T09:54:04+00:00 da Andrea Castello

Commenti

Commenti

To Top