itParigi

NEWS VIVERE A PARIGI

Fecondazione assistita per donne single o lesbiche: in Francia è sì alla Legge

fecondazione assistita - Donna Incinta

Un successo atteso da milioni di donne single o lesbiche: la fecondazione assistita per tutte le donne è ormai Legge in Francia! L’Assemblée Nationale ha votato proprio lo scorso 29 giugno per approvare il disegno di Legge tanto discusso da ormai troppo tempo. Anni di dibattiti in cui si era passati dalla proposta durante il governo di François Hollande, alla promessa di Emmanuel Macron.

Oggi però, tutto questo è diventato finalmente realtà: la fecondazione assistita è stata ufficialmente approvata in Francia e potrà essere portata avanti da tutte le donne. Che siano single o lesbiche, tutte avranno il diritto legale di avvalersi della PMA (Procréation Medicalée Assistée) per avere un bambino. Un trionfo per tutta la comunità LGBT francese che festeggia questo grande traguardo.

Fecondazione assistita per donne single e lesbiche: in Francia si può (ed era ora)

Possibile che la Francia sia arrivata in ritardo rispetto ad altri Paesi europei, su una tematica tanto importante come la fecondazione assistita? E parliamo, in particolare, della PMA ammessa per donne single o lesbiche: come mai l’Esagono vota il sì alla Legge soltanto ora? Altre nazioni in Europa erano giunte a questo traguardo già da un po’: ci riferiamo a Svezia, Finlandia, Danimarca, Gran-Bretagna, Irlanda, Benelux (Belgio, Olanda, Lussemburgo) oltre a Spagna e Portogallo.

fecondazione assistita - Coppia
Una coppia di donne – Fonte: Pixabay.

L’approvazione della fecondazione assistita per tutte le donne è arrivata lo scorso 29 giugno, tre giorni dopo i festeggiamenti a Parigi per il Pride 2021. La proposta di Legge aveva attraversato parecchi anni di dibattiti, iniziati durante il governo Hollande. Fu poi Macron a solleticare la nazione con la “promessa” della messa in vigore della Loi Bioéthique. Ma cosa garantisce finalmente questa Legge alle donne single o lesbiche? Vediamo nel dettaglio.

Loi Biéthique: passa il “sì” in Francia e Castex “cinguetta” su Twitter

La Legge sulla fecondazione assistita in Francia è finalmente stata votata lo scorso 29 giugno. Una battaglia durata decenni per tutta la comunità LGBT francese e per le donne in generale. All’Assemblée Nationale la Loi Bioéthique ha visto 326 voti a favore e 115 contrari, ma avendo raggiunto la maggioranza, la Legge sarà finalmente promulgata. Ma in cosa consiste esattamente e perché è così importante?

Approvare una Legge sulla fecondazione assistita per tutte le donne significa garantire loro una procreazione medica a domicilio e, soprattutto, rimborsata dall’Assicurazione Sanitaria nazionale. Non più quindi, viaggi della speranza all’estero o percorsi rischiosi per la salute: ogni donna, single o lesbica, potrà di diritto, coronare il sogno della maternità. Inoltre, questa Legge aiuterà anche le coppie eterosessuali sterili, attraverso la pratica di autoconservazione degli ovociti. Lo annuncia fieramente lo stesso primo Ministro francese, Jean Castex su Twitter, riportando il comunicato dell’Assemblée Nationale.

Jean Castex su Twitter comunica il risultato della votazione della Loi Bioéthique – Fonte: © Jean Castex Twitter Officiel

Ricordiamo anche che decadrà l’obbligo all’anonimato dei futuri donatori: questo consentirà ai bambini nati con fecondazione assistita, di conoscere le loro origini biologiche se e quando lo vorranno. Eppure, in questo clima di festa generale, si levano le perplessità dell’associazione nazionale francese Inter-LGBT.

Inter-LGBT perplessa sulla legge di fecondazione assistita: una battaglia inutile?

Dopo il “sì” passato all’Assemblée Nationale, per la legge sulla fecondazione assistita per tutte le donne, un’associazione ha mostrato grosse perplessità. Stiamo parlando della Inter-LGBT, macro comunità francese che accoglie tutte le persone omosessuali e trans dell’Esagono. Sulla sua pagina Facebook, l’associazione si è congratulata con i parlamentari per il lavoro fatto (anche se con qualche decennio di ritardo), ma ha anche esposto una teoria secondo cui la Loi Bioéthique sarebbe incompleta.

In effetti, sembra che la legge sulla fecondazione assistita in Francia, finalmente garantita a tutte le donne, non sia d’aiuto anche agli uomini trans. I potenziali papà trans non avrebbero, secondo Inter-LGBT e ovviamente secondo la legge, accesso ai diritti della PMA. Rimarrebbe la via dell’adozione, percorso di già tortuoso e comunque di preferenza, ammesso per le coppie sposate.

Foto di copertina: una donna incinta. Fonte: Pixabay. 

Fecondazione assistita per donne single o lesbiche: in Francia è sì alla Legge ultima modifica: 2021-07-04T20:03:13+02:00 da Sarah Jay De Rosa

Commenti

Subscribe
Notificami
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments

😍

Julieta B. Mollo

👏

Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x