NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA
NEWS

Osteria Francescana di Massimo Bottura eletto miglior ristorante al mondo

Massimo Bottura

La cucina italiana tocca ancora la vetta più alta in quelli che vengono denominati gli “oscar della cucina mondiale”. L’Osteria Francescana del modenese Massimo Bottura è stata infatti eletta miglior ristorante al mondo nella classifica del The World’s 50 best Restaurants 2018. La cerimonia di premiazione si è svolta al palazzo dei congressi Euskalduna Jauregia di Bilbao, in Spagna e ha visto trionfante l’Italia. Non è la prima volta che Bottura riesce ad aggiudicarsi il premio più ambito da tutti gli chef nel mondo. Già nel 2016, infatti Osteria Francescana si classificò al primo posto, seguito da El Celler de Can Roca (Girona) e Eleven Madison Park (New York).

Massimo Bottura Osteria Francescana

Foto: © Alice Jessica North – Wikimedia Commons.

Osteria Francescana di Modena (tre stelle Michelin) non è il solo ristorante italiano nella lista dei 50 migliori ristoranti al mondo. Nonostante sul podio siano saliti i ristoranti Mirazur (Menton, Francia) e il già citato El Celler de Can Roca di Girona, tra le altre eccellenze della ristorazione italiana compaiono anche il ristorante Piazza Duomo ad Alba, al sedicesimo posto, Le Calandre di Rubano (PD), al ventitreesimo posto e il Reale di Castel Di Sangro, piazzatosi al trentaseiesimo posto. Da quando questo premio è stato istituito (nel 2002) L’Osteria Francescana è stato l’unico ristorante italiano ad aggiudicarsi la prima posizione in classifica. Nonostante le recenti due vittorie, Massimo Bottura non ha mai mancato il podio da ben cinque anni. Nel 2013 e 2014, Osteria Francescana si piazzò al terzo posto, mentre nel 2015 e 2017 al secondo posto.

Massimo Bottura e la cucina solidale: il Refettorio Paris al Foyer de la Madeleine di Parigi

Massimo Bottura non è soltanto il pluripremiato proprietario dell’Osteria Francescana, ma è anche uno chef molto impegnato nella solidarietà. Fondatore dell’associazione no-profit Food For Soul, lo scorso marzo, Bottura ha inaugurato il Refettorio Paris al Foyer de la Madeleine di Parigi. Food For Soul vuole così combattere lo spreco alimentare e, allo stesso tempo, dare un pasto ai più poveri, come ad esempio senzatetto e migranti. Sia all’ingresso del Refettorio (sito nella cripta della chiesa della Madeleine) sia nei corridoi, sono presenti dei murales raffiguranti delle mani aperte, simbolo di inclusione sociale.

Refettorio Paris Massimo Bottura

Foto: © Refettorio Paris (Facebook)

L’idea alla base del Refettorio Paris, come in tutti i refettori, è quella di cucinare con i cibi invenduti della giornata (e non solo). Grandi chef si affiancheranno così ai volontari per servire cento pasti a notte (dal lunedì al venerdì). Garantire un piatto caldo a chi ne ha più bisogno è la vittoria più grande a cui si può ambire nella sempre più dura lotta contro lo spreco alimentare.

Foto di copertina: © Massimo Bottura – Osteria Francescana (Facebook).

Antonello Ciccarello

Autore: Antonello Ciccarello

Siciliano di nascita, nel 2012 consegue la laurea triennale in Giornalismo per Uffici Stampa all’università di Palermo e, nel 2014, la laurea magistrale in Giornalismo e Cultura Editoriale presso l’università di Parma. Amante dei Beatles, dei viaggi e interessato a tutto ciò che riguarda la cultura, la politica e la società, scrive per raccontare il mondo.

Osteria Francescana di Massimo Bottura eletto miglior ristorante al mondo ultima modifica: 2018-06-22T12:05:10+00:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

To Top