NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA
ARTE & CULTURA EVENTI

Pasolini: discussione su “Petrolio” al Centro Italiano di Cultura

Pier Paolo Pasolini ed il mistero celato nelle pagine di “Petrolio“, suo ultimo capolavoro, pubblicato postumo nel 1992. Questi i temi dell’incontro, il prossimo 4 ottobre, all’Istituto italiano di Cultura di Parigi. Discussione organizzata in occasione dei 25 anni dall’uscita del cosiddetto “anti-romanzo”. Presenti all’appuntamento Carla Benedetti e Giovanni Giovanetti, autori di “Frocio e basta. Pasolini Cefis e i capitoli mancanti di Petrolio“. Oltre agli autori, prenderanno parola il magistrato Vincenzo Calia, Davide Luglio, professore alla Sorbonne di Parigi e Marco Antonio Bazzocchi, professore dell’Università di Bologna.

Opera scomoda di un autore scomodo, Petrolio è un romanzo incentrato sul Potere. Un opera che scava, in pieno stile pasoliniano, sulla vicenda dell’omicidio Mattei. Secondo lo scrittore, infatti, l’allora presidente ENI, Enrico Mattei, fu assassinato (anche) per volere di Eugenio Cefis, suo successore, poi fondatore della Loggia P2. L’anti-romanzo di Pasolini, nelle intenzioni dello scrittore, avrebbe dovuto superare anche le duemila pagine di lunghezza ed essere la summa di tutta la sua carriera. Purtroppo ne sono pervenute soltanto seicento (alcune pagine sono soltanto bozze).

 Pasolini

Foto: © Creative Commons Flickr: 九间

Petrolio è un “J’accuse” di Pasolini nei confronti del consumismo e del potere corrotto della società italiana di quegli anni. La storia dell’ENI, dell’era Mattei e del potere di Cefis, farà da sfondo alle vicende del protagonista Carlo. Pasolini per la sua opera aveva in mente di inserire degli estratti presi da alcuni discorsi di Cefis. Questi non furono mai pubblicati. A fare scalpore, nonostante fossero passati 17 anni dalla morte dell’autore (avvenuta nel 1975), furono invece le scene di sesso, ritenute scabrose.

La stesura di Petrolio cominciò nel 1972. Per il titolo prese spunto da un articolo dell’Unità dell’epoca. L’anti-romanzo è intriso di richiami alla mitologia. La trasformazione di Carlo da uomo a donna come Tiresia. Richiami anche alle dinamiche dantesche (bolge e gironi infernali), ma anche al quadro politico dell’epoca. La celata indagine sull’omicidio Mattei è stato il punto centrale della storia e, secondo alcuni, anche la sua condanna a morte, allo stesso modo del giornalista Mauro de Mauro.

Pasolini

Funerali di Pier Paolo Pasolini

Pasolini, l’ombra nera del Potere dietro la sua morte

L’omicidio di Pier Paolo Pasolini è uno dei casi di cronaca nera che ha sconvolto l’Italia degli anni ’70. Continua ad essere oscuro ancora oggi, nonostante la condanna definitiva di Pino Pelosi, considerato unico colpevole dell’assassinio. L’opera incompiuta Petrolio è la chiave per scoprire la verità sulla morte dello scrittore? Che fine ha fatto il capitolo scomparso dal titolo “Lampi sull’ENI“? Pasolini è stato ucciso da quel “Potere” che stava denunciando? Forse non lo sapremo mai, alcune domande nascono già senza una risposta.

Antonello Ciccarello

Autore: Antonello Ciccarello

Siciliano di nascita, nel 2012 consegue la laurea triennale in Giornalismo per Uffici Stampa all’università di Palermo e, nel 2014, la laurea magistrale in Giornalismo e Cultura Editoriale presso l’università di Parma. Amante dei Beatles, dei viaggi e interessato a tutto ciò che riguarda la cultura, la politica e la società, scrive per raccontare il mondo.

Pasolini: discussione su “Petrolio” al Centro Italiano di Cultura ultima modifica: 2017-10-02T15:52:22+00:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

To Top