NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA
ARTE & CULTURA ATTIVITÁ COSA FARE

Auvers sur Oise: alla scoperta di Vincent Van Gogh

Vincent Van Gogh

Auvers è di una bellezza severa e la campagna è caratteristica e pittoresca. Con queste parole, scritte in una lettera inviata al fratello Théo, Vincent Van Gogh descriveva le sue prime impressioni di Auvers sur Oise. Questo piccolo paesino, situato a circa 30 km da Parigi, è indissolubilmente legato a Vincent Van Gogh, in quanto il pittore olandese passò qui i suoi ultimi 70 giorni di vita (in cui riuscì a dipingere circa 80 opere). Qui Vincent farà la conoscenza del dottor. Gachet, con cui stringerà una forte amicizia, e realizzerà alcune delle sue opere più importanti. La triste e travagliata vita di Vincent finirà tragicamente una notte di fine luglio, nella camera dell’auberge Ravoux, con il fratello Théo al suo capezzale. La sua morte (suicidio secondo la versione ufficiale) continua ad essere un mistero ancora oggi.

Vincent Van Gogh

Come raggiungere Auvers sur Oise da Parigi

Raggiungere Auvers sur Oise da Parigi è molto semplice, soprattutto se si viaggia durante il weekend. Dal 30 marzo al 27 ottobre, ogni sabato e domenica (e festivi), da Gare du Nord è attivo il “treno degli impressionisti” (train des impressionistes). Questo treno diretto della linea Transilien H parte da Parigi alle 9.38 (con arrivo alle 10.22) e ritorna alle 18.32 (con arrivo alle 19.05). Le altre soluzioni per raggiungere il paese di Van Gogh, prevedono la partenza da Gare Saint Lazare, con cambio a Pontoise. Il prezzo del biglietto è poco più di 6 € a tratta. Se si dispone del pass Navigo, che consente di viaggiare in tutta l’Île de France, non servirà comprare alcun biglietto!

Sulle orme di Vincent Van Gogh a Auvers sur Oise

Non molto distante dalla stazione di Auvers sur Oise, è presente il centro turistico. Qui sarà possibile per recuperare una mappa in modo da trovare facilmente tutti i punti di interesse. Uno dei primi luoghi legati alla figura di Van Gogh, che si possono trovare a Auvers, è l’auberge Ravoux. Qui è presente la camera dove il pittore olandese alloggiò, fino alla sua triste morte. Il prezzo del biglietto, che comprende un tour breve ma intenso, con visita guidata in inglese e francese, è di 6 € a persona.

Un altro luogo culto di Auvers sur Oise per gli amanti di Vincent Van Gogh è il campo di grano, dove il pittore dipinse il suo celebre “Campo di grano con volo di corvi” (1890). Il campo non è molto distante dal paese ed è raggiungibile a piedi. Si trova a poche centinaia di metri dal cimitero di Auvers, dov’è sepolto lo stesso Van Gogh, accanto all’amato fratello Théo. Tra l’altro è anche possibile trovare i luoghi che il pittore utilizzo come soggetti per i propri dipinti, grazie ai cartelli sparsi per la città. Questi non solo riportano l’opera di Van Gogh (con le varie informazioni), ma sono disposti in modo tale che il visitatore veda il soggetto con la stessa prospettiva dei quadri di Vincent (come si nota ad esempio per il già citato campo di grano o la chiesa di Notre Dame d’Auvers).

Vincent Van Gogh

Non solo Van Gogh: altri luoghi d’interesse ad Auvers sur Oise

Auvers sur Oise, nonostante le sue piccole dimensioni, offre molti luoghi d’interesse. Uno di questi è la casa del dottor Gachet, amico di Van Gogh, ma anche di altri famosi pittori impressionisti dell’epoca. La casa è visitabile, con ingresso gratuito. Chi desidera immergersi nella pittura impressionista, deve far sosta al Castello di Auvers sur Oise. All’interno del palazzo, costruito nel 1635, è possibile visitare la mostra (per meglio dire il “percorso sensoriale”) intitolata “Vision Impressioniste”. Questa propone delle proiezioni e video mapping dedicati proprio al mondo dell’impressionismo. La mostra è visitabile fino a dicembre 2019 e il prezzo del biglietto è di 7.50 €. Il giardino che circonda il castello è invece visitabile gratuitamente.

Vincent Van Gogh

Foto: P.poschadel © Wikimedia Commons.

Gli amanti dell’assenzio potranno invece visitare il museo dedicato a questo distillato, molto caro a tanti pittori, letterati e artisti di fine 800’ e ‘900. I curiosi potranno scoprire la storia che si cela dietro questo alcolico e comprendere il suo legame con la società dell’epoca impressionista. La visita dura circa 1 ora e il prezzo del biglietto del museo dell’assenzio è di soli 4 €.

Ultimo luogo d’interesse, ma non per importanza, è la casa-museo Daubigny. Van Gogh non fu infatti l’unico pittore che fece di Auvers sur Oise la sua musa. Nel museo dedicato al pittore Charles-François Daubigny sono presenti opere del pittore (tra i più importanti della scuola di Barbizion), ma anche di altri artisti, anche contemporanei. Il prezzo del biglietto è di soli 5 €.

Auvers è una tappa obbligata per gli amanti di Van Gogh, ma è anche una buona opzione per chi vorrebbe fare una gita fuori porta, per sfuggire alla vita frenetica della città e trovare un po’ di relax, il tutto all’insegna dell’arte.

Antonello Ciccarello

Autore: Antonello Ciccarello

Siciliano di nascita, nel 2012 consegue la laurea triennale in Giornalismo per Uffici Stampa all’università di Palermo e, nel 2014, la laurea magistrale in Giornalismo e Cultura Editoriale presso l’università di Parma. Amante dei Beatles, dei viaggi e interessato a tutto ciò che riguarda la cultura, la politica e la società, scrive per raccontare il mondo.

Auvers sur Oise: alla scoperta di Vincent Van Gogh ultima modifica: 2019-07-24T12:26:17+02:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

To Top