VIVERE A PARIGI

Pass Navigo, Mobilis, carnet e biglietti. Come muoversi in città con i mezzi di trasporto

Pass Navigo

Finalmente atterrati! Parigi ci aspetta, ma il dilemma ci assale: come muoverci per spostarci in città? E una volta arrivati come organizzare i propri trasporti? Che tu sia soltanto di passaggio, in vacanza o nell’ottica di un vero e proprio trasferimento a Parigi, ecco tutti i segreti e le informazioni utili su metropolitana, treni, autobus, tram, Pass Navigo, biglietti e abbonamenti!

Come organizzarsi in città

Ma entriamo nel fulcro della faccenda: dove acquistare i biglietti? Quali? Quanti? Abbonamento? Carnet? Innanzitutto, questione fondamentale: diffidate di chiunque vi proponga di vendervi/aiutarvi ad acquistare dei biglietti. Il PassNavigo che esibirà non è assolutamente un giustificativo di assunzione da parte della RATP. Per qualunque dubbio o informazione rivolgetevi sempre al personale che si trova nel gabbiotto presente in ogni stazione della metropolitana.

Pass Navigo

La variopinta mappa della metropolitana di Parigi.

Il Pass Navigo e il forfait Imagine R Etudiant

Se arrivate a Parigi contando di rimanerci per un periodo medio-lungo (o per sempre!), la prima mossa da fare è l’attivazione di un Pass Navigo. Si tratta di una tessera personale che si può ricaricare settimanalmente, mensilmente o annualmente in qualunque sportello automatico. Questa è sicuramente la soluzione ideale per chi è residente o lavora a Parigi e si sposta parecchio con i mezzi pubblici. Da non molto il Pass Navigo è stato dézoné. Significa che è possibile usarlo in tutte e cinque le zone di Parigi, compresa la maggior parte dei collegamenti per gli aeroporti di Orly e Charles de Gaulle. Questa offerta è valida a condizione che l’abbonamento sia mensile o annuale, ma non settimanale. Grazie a questo forfait è facile acquistare anche gli abbonamenti per i Vélib’ e Autolib’ all’interno della città.

Pass Navigo

I Vélib’ sono le biciclette che è possibile noleggiare a Parigi. Le stazioni automatiche di noleggio sono numerosissime e disposte in tutta la città.

La creazione del pass si può fare direttamente nelle agenzie RATP delle principali stazioni della metropolitana (per esempio Gare de Lyon). Bisogna munirsi di RIB (in caso di abbonamento annuale), formulario da compilare, giustificativo di domicilio e una foto. O via posta (opzione che necessita di almeno 15 giorni), richiedendo il formulario nelle stazioni della metropolitana. Oppure via internet, ricevendo la scheda a casa dopo 21 giorni dalla validazione della foto. A quel punto è possibile attivare il conto.

Se si hanno meno di 26 anni e si è studenti si ha diritto all’Imagine R Etudiant. Le condizioni sono le stesse del pass classico, allegando una copia della tessera dello studente per avere lo sconto sull’abbonamento.

Biglietti, carnet, Mobilis e carta Paris Visite

Per chi sceglie Parigi per una vacanza di pochi giorni, i biglietti – acquistati singolarmente (1,90 € l’uno per una corsa) o in carnet da 10 (14,90 €) – sono la principale opzione. Il Mobilis o biglietto giornaliero, valido fino alla mezzanotte, ha un prezzo che varia in base alle zone scelte. Ancora più conveniente è la carta Paris Visite che permette viaggi illimitati sui mezzi di trasporto pubblici. La scelta è tra zona centro e le altre zone (che includono il parco Disneyland, la reggia di Versailles e i due più grandi aeroporti). Paris Visite consente alcuni vantaggi con riduzioni su un insieme di proposte turistiche come i bateau-mouche, mentre i bambini pagano la metà. Si va da 12 euro per un solo giorno fino ai 38 per i cinque giorni consecutivi.

Pass Navigo

I biglietti della metropolitana di Parigi e la city map “Bonjour Paris” di Marin Montagut.

Serena Mascoli

Autore: Serena Mascoli

Pugliese, classe 1984, dopo gli studi in Storia dell’Arte e in Codicologia si trasferisce a Gerusalemme e in seguito a Milano. Dal 2013 vive a Parigi lavorando come redattrice per diversi studi editoriali. Viaggiatrice indefessa, sempre alla ricerca di qualche concerto in cui scatenarsi, dell’Italia le manca il suo mare e la Lemonsoda.

Pass Navigo, Mobilis, carnet e biglietti. Come muoversi in città con i mezzi di trasporto ultima modifica: 2017-11-04T11:27:34+00:00 da Serena Mascoli

Commenti

To Top