NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA
PARIGI DA SCOPRIRE

Parigi in musica, scoprire la capitale francese tra le note

parigi in musica

Camminare per le vie di Parigi, molto spesso, può far riaffiorare immagini e sensazioni come in un déjà-vu. Sono i ricordi di alcune delle storiche pagine della letteratura mondiale; le immagini di grandi classici del cinema; le sensazioni suscitate da chi, per amore e passione per questa città, ha deciso di mettere Parigi in musica.

Sono tantissime le canzoni che hanno raccontato la capitale francese, e tanti gli autori che si son lasciati ispirare da essa. Andiamo allora a fare un tour parigino attraverso vie, strade e quartieri, lasciandoci trasportare dalle note dei grandi interpreti della canzone francese e non.

Iniziamo il nostro tour di Parigi in musica da Saint-Germain des Prés con Léo Ferré

Partiamo per questo viaggio musicale lungo le vie della capitale, da uno dei suoi punti più antichi, il quartiere di Saint Germains des Prés. Ad accompagnarci lungo le vie che costeggiano l’antica abbazia e il fascino delle sponde della rive gauche, la musica e le note di Léo Ferré, celebre cantautore francese.

À Saint-Germain des Prés, già da un primo ascolto, con il suo classico e ormai celebre intro di pianoforte, ci porterà lungo la rue de l’Abbaye, rue Visconti o rue Saint-Benoît, in un racconto di una Parigi che forse, lì, non c’è più.

Léo Ferré ha dedicato tante altre memorabili sue canzoni a Parigi. Spostandoci di pochi passi da Saint Germain, ci ritroviamo nella storia e nel fascino del Quartiere Latino,  protagonista della meravigliosa Quartier Latin. Una canzone poetica e politicamente visionaria, in quanto Ferré vi racconta il malessere degli studenti, annunciando quello che sarà poi ricordato come il Maggio del ’68.

Proseguiamo tra Montmartre e Champs-Elysée

Se Léo Ferré ha omaggiato due tra le zone più suggestive della rive gauche, dall’altra parte della Senna Yves Montand ha dedicato una delle sue migliori interpretazioni alla collina di Montmartre. In Rue Saint-Vincent, infatti, lo storico cantante italo-francese (all’anagrafe Ivo Livi, nato a Monsummano Terme) racconta una struggente storia che si consuma proprio sur la butte Montmartre, portandoci in un’altra era e in un altro tempo. Una Ville Lumière terribilmente romantica e triste allo stesso tempo, sognante e delicata, ai piedi della basilica de le Sacré-Cœur.

Se ci spostiamo in una delle zone più celebri di Parigi, negli Champs-Elysée, e ci lasciamo trasportare dalle note di Joe Dassin, sembra di trovarci lontani anni luce dal caos di quella che è considerata la via più bella del mondo. Champs-Elysée, canzone rivisitata in chiave punk anche dagli americani NOFX, racconta la spensieratezza che va de l’Etoile  à la Concorde, e vi assicuriamo che durante le lunghe passeggiate sugli Champs-Elysée sarà impossibile non canticchiare il motivetto.

Oltre a questi autori, come non citare colei che più di tutti rappresenta la musica di Parigi. Edith Piaf. L’immensa ed unica Edith Piaf. Musa e mentore di innumerevoli artisti. Una voce inconfondibile.  Nata a Parigi, tra il suo vasto repertorio non potevano mancare certo le canzoni che parlano della sua città natale, come ad esempio Entre Saint-Ouen et ClignancourtParis ed ancora… la meravigliosa Sous le ciel de Paris.

Non solo i francesi, tutto il mondo ha messo Parigi in musica, anche noi italiani.

Ma non sono solo gli autori francesi ad aver dedicato indelebili note alla capitale. Anche grandissimi della musica mondiale, come Ella Fitzgerald e Louis Armstrong nella loro romantica e sognante April in Paris, hanno voluto cantare e omaggiare Parigi.

E anche noi italiani ci siamo ritagliati una piccola parte di questo viaggio e questo racconto di Parigi in musica. Pensiamo ad esempio a Roberto Vecchioni e alla sua Parigi (O cara) o al grande maestro Paolo Conte che semplicemente con Parigi racconta l’essere romantico della capitale francese.

Dopo questa scorpacciata di canzoni, note, suggestioni e ricordi, possiamo allora lanciarci lungo le strade di Parigi con occhi e orecchie diverse. E voi, avete la vostra colonna sonora per raccontare Parigi in musica?

Alessandro Pesapane

Autore: Alessandro Pesapane

Nato tra le splendide spiagge della Sardegna, dopo aver lavorato nel mondo della comunicazione e della formazione nella sua regione, si trasferisce a Parigi nel giorno esatto in cui compie i fatidici 30 anni.
Appassionato di arte, musica, cinema, cultura, sport, politica, cucina, scrittura, lettura, natura, architettura, non ha ancora trovato qualcosa che lo annoi, ma la sua ricerca non è ancora finita.

Parigi in musica, scoprire la capitale francese tra le note ultima modifica: 2018-01-09T23:49:04+00:00 da Alessandro Pesapane

Commenti

To Top