RISTORANTI

Viennoiserie che passione! Il rito tutto francese della colazione

viennoiserie

Chausson aux pommes, pain aux raisins (se fatto veramente bene) e pain au lait: ecco la mia personale TOP TROIS della viennoiserie francese! Ovviamente i gusti cambiano per ognuno, oltretutto c’è decisamente l’imbarazzo della scelta. Ecco allora che vi proponiamo questo burrosissimo viaggio nel mondo della pasticceria da colazione francese.

viennoiserie

Tipici prodotti da boulangerie.

Breve storia della viennoiserie francese.

Prima di tuffarci in un mare di croissants e pain au chocolat, però, è meglio fare un salto indietro. Da dove nasce il termine “viennoiserie” di così chiara ispirazione austriaca? Ebbene sì, i dolci da colazione così tanto francesi, in realtà non nascono a Parigi, bensì a Vienna. Città natale di un ex ufficiale austriaco, August Zang, il quale, siamo circa alla metà dell’800, decide di aprire una piccola boulangerie viennese in rue Richelieu a Parigi. Il successo è eclatante, ovviamente, così tanto da far ben presto divenire la viennoiserie uno dei simboli di Parigi e della Francia in generale. Croissant, baguette e tour Eiffel, no?

Croissant, bignè &co.: i nostri dolci del cuore.

Tradizionalmente in Francia vi è una distinzione tra viennoiserie e pâtisserie (pasticceria). Se la prima si riferisce a prodotti da forno lievitati e con un tipo di preparazione simile al pane, la seconda prevede anche l’utilizzo di creme.

Il re della viennoiserie è senza dubbio il croissant (nature), preparato con burro, tanto burro e ancora burro in un triangolo di pasta sfoglia arrotolato. Ma c’è anche la versione del croissant potenziata al… burro. Il dolce francese non ha nulla a che vedere con il classico cornetto italiano (nostalgia canaglia!) ripieno di crema pasticcera, per i puristi, o Nutella.

Oltre al croissant possiamo citare un altro grande classico, ovvero il pain au chocolat. L’impasto è lo stesso del primo ma arrotolato su se stesso e contenente delle gocce o dei pezzi di cioccolato. Altamente consigliato.

Il pain aux raisins invece, sempre con la stessa pasta di base, ha la forma di una girella che accoglie al suo interno dei chicchi di uva sultanina.

viennoiserie

Pain aux raisins in dettaglio. Che bontà!

 

E poi ancora: lo chausson aux pomme ripieno di pezzetti di mela, il pain suisse con un sottile strato di crema pasticcera e pepite di cioccolata, bignè di vari tipi… Insomma, si potrebbe gustare una colazione diversa ogni mattina. In più in questo periodo, quello dell’Epifania per intenderci, si può trovare la Galette des Rois che furoreggia praticamente in ogni dove.

AAA cercasi viennoiserie disperatamente.

E ora arriva il bello. Dove poter mangiare delle viennoiseries calde e fragranti? La risposta è: in tutta Parigi e oltre. Anche la piccola boulangerie sotto casa, da cui passare al volo persino in pigiama al mattino va benissimo. Quella che vi proponiamo è semplicemente una piccola selezione dei posti che ci hanno conquistato (il cuore ed il palato).

viennoiserie

Da Angelina, in rue de Rivoli.

Per andare sul sicuro ci sono le due catene di panetterie/pasticcerie più importanti, presenti praticamente in tutta la città. Stiamo parlando di Paul e Angelina. Quest’ultima, tra l’altro, può vantare uno dei saloni da tè tra i più belli e storici di Parigi.

Come non citare poi Du pain et des idées in rue Yves Toudic, nato appunto da un’idea di Christophe Vasseur nel 2002, all’età di 33 anni. La parola d’ordine è “tradizione”, sinonimo di qualità.

La boulangerie Brun in rue de Tolbiac, invece, si è aggiudicata nel 2017 nientepopodimeno che il premio per la migliore baguette di Parigi. Detto questo, i croissant non possono certamente essere da meno.

Ma il nostro cuore batte anche per la panetteria Huré in rue Rambuteau, una festa per gli occhi e per il palato!

Dunque, ricapitolando, buona viennoiserie a tutti, e che il croissant sia con voi!

Serena Mascoli

Autore: Serena Mascoli

Pugliese, classe 1984, dopo gli studi in Storia dell’Arte e in Codicologia si trasferisce a Gerusalemme e in seguito a Milano. Dal 2013 vive a Parigi lavorando come redattrice per diversi studi editoriali. Viaggiatrice indefessa, sempre alla ricerca di qualche concerto in cui scatenarsi, dell’Italia le manca il suo mare e la Lemonsoda.

Viennoiserie che passione! Il rito tutto francese della colazione ultima modifica: 2018-01-09T12:44:09+00:00 da Serena Mascoli

Commenti

To Top