NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itParigi

NEWS

Cattedrale di Nantes in fiamme – Torna l’incubo di Notre Dame

Cattedrale di Nantes - Pompiere E Gargoyle Cattedrale Nantes

Dopo Notre Dame de Paris, ora è la volta purtroppo di Saint-Pierre-et-Saint-Paul. Un incendio, ha avvolto questa mattina la Cattedrale di Nantes, distruggendone l’organo. I vigili del fuoco sono intervenuti oggi, lottando strenuamente contro le fiamme. Un triste risveglio, quello di questo 18 luglio 2020 per i cittadini della Loira Atlantica. Dai primi rilievi, sono stati rinvenuti tre inneschi piazzati in tre punti diversi della cattedrale. La Procura della Repubblica di Nantes ha aperto un’inchiesta per incendio doloso.

Cattedrale di Nantes: l’ennesima fenice gotica di Francia

Quello che è accaduto stamattina è purtroppo un triste rewind per la Cattedrale di Nantes. Già nel 1972 la chiesa aveva subito un altro incendio, causato da un incidente durante alcuni lavori di riparazione. Erano stati necessari ben 13 anni per le operazioni di restauro e la meraviglia gotica, fu riaperta ai fedeli nel 1985. E non è tutto. Nel 2015, Nantes conta la distruzione di un altro edificio religioso a causa del fuoco: la Basilica di Saint-Donatien-et-Saint-Rogatien. Il tetto della chiesa, andò all’epoca letteralmente in fumo. Una sinistra profezia che ricorda ciò che è accaduto a Notre Dame de Paris, poco più di un anno fa.

Prima Notre Dame, ora Saint-Pierre-et-Saint-Paul : la maledizione del gotico?

15 aprile 2019: non esageriamo nel dire che quel giorno il cuore di tutto il mondo ha mancato un battito. Sull’Île de la cité, qualcosa accade e non è niente di buono. In un tranquillo pomeriggio primaverile, si consuma la tragedia di Notre Dame de Paris. Quell’incendio provocò il crollo del tetto e della famosa flèche del capolavoro gotico, musa ispiratrice di Victor Hugo. Tre persone inoltre, due agenti di polizia e un pompiere, rimasero ferite nel tentativo di spegnere le fiamme.

Cattedrale di Nantes - Notre Dame In Fiamme
L’incendio che devastò Notre Dame de Paris lo scorso 15 aprile 2019.

Di colpo, la notizia fa il giro del mondo, perché Notre Dame non è solo un simbolo della cristianità, ma anche una testimonianza tangibile della bellezza dell’arte. Ad oggi, con la Cattedrale di Nante in fiamme, viene da chiedersi se non ci sia di mezzo una qualche maledizione del gotico, oppure una punizione divina. Non è stato un anno facile, del resto, e non sappiamo ancora come questo 2020 terminerà, ma sembra che ci sia una crisi generale della natura, dell’economia, e anche delle coscienze. Sono state trovate tre cariche esplosive, stamattina nella chiesa di Saint-Pierre-et-Saint-Paul. Chi ha piazzato quegli inneschi, ha ancora una coscienza?

Cattedrale di Nantes in fiamme: la Procura indaga per incendio doloso

1434: viene posta la prima pietra della Cattedrale di Nantes. Una costruzione, quella di Saint-Pierre-et-Saint-Paul, durata la bellezza di 450 anni. Mezzo millennio per rendere meraviglioso un prodotto dell’arte gotica. Ben intesi, la Francia brulica di edifici religiosi realizzati secondo i dettami gotici: come non ricordare la bella Cattedrale di Chartres o la Basilica di Saint-Denis, a Nord di Parigi? Nantes, non fu da meno, classificandosi inoltre, come monumento storico già nel 1862. Soffitti altissimi e archi rampanti in una continua elevazione a Dio, all’infinito. Vetrate superbamente intarsiate da cui filtra la luce del Sole di Francia. Lunghe navate silenziose che dolcemente costringono al raccoglimento.

Cattedrale di Nantes - Cattedrale Di Nantes Facciata E Navata Centrale
La facciata e la navata maggiore della Cattedrale di Nantes.

Non sappiamo se chi ha appiccato il fuoco stamattina a Nantes, conoscesse il reale valore storico-artistico di quella chiesa. Il ritrovamento però di ben tre inneschi esplosivi nella cattedrale, è un fatto. Elemento che la Procura della Repubblica della città, non ha potuto di certo ignorare. Una carica esplosiva è stata ritrovata sotto l’organo maggiore, andato completamente distrutto; altre due sono state rinvenute ai lati della navata maggiore. Di evidente matrice dolosa, il rogo non lascia dubbi sulla sua natura. Resta da capire chi abbia deciso di distruggere la Cattedrale di Nantes e ovviamente perché lo abbia fatto. La Procura ha avviato un’inchiesta per incendio doloso, che si spera, faccia presto luce sui tristi avvenimenti di oggi.

Cattedrale di Nantes in fiamme – Torna l’incubo di Notre Dame ultima modifica: 2020-07-18T16:38:00+02:00 da Sarah Jay De Rosa
To Top