NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itParigi

NEWS VIVERE A PARIGI

Coprifuoco a Parigi – Le nuove disposizioni del governo

Coprifuoco a Parigi - Macron

Il Covid-19 non lascia scampo alla Francia di Macron che ha deciso di introdurre il coprifuoco a Parigi. La misura per contenere l’emergenza Coronavirus, partirà da sabato 17 ottobre e durerà quattro settimane. Non mancano, tuttavia, le polemiche da parte della popolazione. La domanda sulla bocca di tutti è: a cosa serve un coprifuoco dalle 21:00 alle 6:00 del mattino se viviamo una situazione rischiosa nei metrò parigini? Vediamo in ogni caso cosa cambierà adesso nella Ville Lumière e in altre zone rosse dell’Esagono.

Francia e Coronavirus: i contagi tornano a salire

Salgono a 820.000 i casi di Covid-19 in Francia e le terapie intensive ritornano al loro triste lavoro. La Presidenza della Repubblica Francese ha deciso quindi di intervenire con una decisione che ha scatenato molte polemiche: attuare il coprifuoco a Parigi. Ma andiamo per gradi: già a settembre, in una Parigi segnata da una lenta ripresa del turismo e della ristorazione, vigeva nuovamente l’obbligo di mascherina anche all’aperto. Ciò che si è verificato in seguito, però, ha spalancato le porte dell’inquietudine.

Nella sola Ville Lumière si contano quasi 26.000 contagi e anche altre zone della Francia sono rientrate nell’oscura dimensione della zona rossa. Per non parlare dell’orizzonte scuola, minato da casi accertati e presunti. Viene da chiedersi: in cosa abbiamo fallito? In una nazione ricca e commercialmente attiva come la Francia, era effettivamente possibile un distanziamento sociale? I pareri sono discordanti. I numeri, di contro, sono implacabili e un coprifuoco a Parigi appare oggi inevitabile.

Coprifuoco a Parigi: il discorso di Macron in diretta nazionale

La presidenza di Macron continua a non vivere giorni felici. Vista l’attuale situazione epidemiologica in Francia, il governo ha dovuto operare una scelta: attuare il coprifuoco a Parigi. Questa nuova situazione sarà inoltre estesa ad altre località dell’Esagono, fregiate dello scomodo titolo di “zona rossa”. Ecco qui una cartina esplicativa, divulgata dalla pagina Facebook ufficiale della Presidenza della Repubblica Francese.

Coprifuoco A Parigi - Zone Rosse In Francia
La cartina esplicativa delle zone rosse in Francia. Fonte: pagina Facebook ufficiale della Présidence de la République Française

Parliamo di ben otto metropoli e cioè Lille, Grenoble, Lione, Aix-Marseille, Montpellier, Rouen, Tolosa e Saint-Etienne. Ma in cosa, esattamente, consisterà il coprifuoco? Riusciranno le ore serali e notturne in cui sarà vietato uscire, a limitare i contagi? Emmanuel Macron, in un’intervista rilasciata sui canali TF1 e France 2, ha spiegato con estrema chiarezza cosa cambierà a partire da sabato 17 ottobre 2020. Vediamo in sintesi, le nuove disposizioni del governo in merito al coprifuoco, ai settori lavorativi che perderanno economicamente e alla nuova applicazione di tracciabilità che sarà disponibile dal 22 ottobre.

Il governo e i punti salienti del coprifuoco a Parigi

Il discorso di Emmanuel Macron in televisione ha svelato, una volta per tutte, le nuove disposizioni del governo in materia di coprifuoco a Parigi. Decisione che, come abbiamo detto, sarà estesa ad altre otto metropoli, in cui il Coronavirus sta circolando con più violenza.

Il discorso di Macron nell’intervista per TF1 e France 2. © Le Monde

I punti salienti delle dichiarazioni di Macron, sono i seguenti:

  • Coprifuoco a Parigi dalle ore 21:00 alle ore 6:00 del mattino;
  • Chi non rispetterà il coprifuoco, sarà multato. Le sanzioni vanno da 135 euro ad un massimo di 1500 euro per i recidivi;
  • I settori economici colpiti dalla futura crisi economica riceveranno degli aiuti statali. Il Presidente ha parlato di chômage con una percentuale del 100% a carico del datore di lavoro;
  • Per i giovani disoccupati e per i lavoratori precari (CDD e intérim), lo Stato elargirà un contributo di 150 euro più 100 euro per figlio;
  • Laddove possibile, i datori di lavoro sono tenuti a garantire tre giorni di smartworking ai loro dipendenti;
  • Coloro i quali lavorino in orari serali e notturni, avranno una speciale autorizzazione a circolare durante le ore del coprifuoco;
  • Saranno vietati gli assembramenti di più di 6 persone nelle abitazioni;
  • Non verrà imposto nessun confinamento e divieto di transito tra le regioni francesi. I cittadini sono liberi di viaggiare e di andare in vacanza, continuando a rispettare le norme di distanziamento sociale e obbligo di mascherina.

Macron: la controversia sui mezzi pubblici e la nuova applicazione di tracciabilità

Tra le affermazioni di Macron, quella sui mezzi pubblici ha fatto storcere il naso ai più. In una grande città come la Ville Lumière, dove passiamo in media un’ora o più del nostro tempo in metro affollatissime, ci chiediamo se il coprifuoco a Parigi abbia realmente senso. Nonostante le parole di Emmanuel Macron che assicura un maggiore controllo e un ridimensionamento della capienza dei mezzi pubblici in Île-de-France, il dubbio del rischio di contagio rimane alto.

In ogni caso, il Presidente tende a precisare che non ci sarà un’interruzione totale di RER, metro e bus. E a partire dal 22 ottobre, il capo dell’Eliseo ci svela un’altra novità: l’applicazione “Tous anti-covid”. Come per l’italianissima “Immuni”, la versione francese fungerà da applicazione di tracciabilità da attivare in tutte quelle occasioni in cui saremo esposti al contatto con più persone.

Immagine di copertina: Emmanuel Macron in un’intervista sul coprifuoco a Parigi. Fonte: pagina Facebook ufficiale della Présidence de la République Française.

Coprifuoco a Parigi – Le nuove disposizioni del governo ultima modifica: 2020-10-16T09:00:00+02:00 da Sarah Jay De Rosa
To Top