NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA

itParigi

NEWS VIVERE A PARIGI

Lockdown in Francia: Macron chiude nuovamente l’Esagono

Lockdown In Francia Place Du Tertre Deserta

Ed eccoci qui in quello che, speravamo tutti, fosse l’ultimo giro di boa del Covid-19. No, non sarà così: il Presidente Macron, vista l’emergenza sanitaria sempre più critica, ha deciso per un nuovo lockdown in Francia. Ebbene sì, l’Esagono è nuovamente chiuso. Del resto, il coprifuoco preventivo nella città di Parigi e in altre zone rosse, non era che l’inizio di un qualcosa che sarebbe avvenuto. Vediamo più nello specifico, cosa cambierà esattamente e cosa ha dichiarato Emmanuel Macron nel suo discorso alla nazione, lo scorso 28 ottobre 2020.

Situazione dell’emergenza sanitaria in Francia: il Covid-19 non dà tregua

Salgono ormai a quota 47.637 i casi di Covid-19 nell’Esagono, con 250 morti nella giornata di ieri. Sono passate appena due settimane dal coprifuoco imposto a Parigi e in altre otto città dichiarate “zone rosse” e l’emergenza sanitaria si fa sempre più critica. Ecco perché il governo ha deciso un nuovo lockdown in Francia. Ma cosa cambia esattamente dalla mezzanotte di giovedì 29 ottobre 2020? Purtroppo, si avvicina una seconda stangata per il settore della ristorazione, i cui magasins sono considerati non indispensabili.

Lockdown In Francia Louvre Deserto
Il Museo del Louvre ormai deserto a seguito del lockdown – Fonte: Pixabay.

E così anche la cultura in Francia, la quale subirà l’ennesima battuta d’arresto con la chiusura degli istituti museali. Inoltre, c’è stato un ritrovato fenomeno sociale che ha sconvolto i più: sono state registrate ben 700 miglia di coda nelle strade dell’Île-de-France. Gli abitanti e i lavoratori stranieri stanno letteralmente scappando da Parigi. Vicenda che ci ricorda il triste esodo notturno a marzo, da una Milano piegata dal Coronavirus.

Settore scuola: cosa cambia con il nuovo lockdown in Francia

Nel suo discorso alla nazione di mercoledì 28 ottobre 2020, Emmanuel Macron ha enunciato quali saranno i punti essenziali del nuovo lockdown in Francia. E con lo stupore di qualcuno, il Presidente ha annunciato che le scuole dell’Esagono rimarranno aperte. Tutto questo avverrà seguendo dei protocolli sanitari più mirati a contenere il livello di contagi. Per esempio, l’obbligo di mascherina sarà imposto agli allievi, a partire dai 6 anni.

Saranno assolutamente vietate le attività che comportino quello che Macron ha definito “brassage”. Certo è molto difficile imporre, soprattutto agli studenti più giovani, il distanziamento sociale dai compagni di scuola. Nonostante un’evidente perplessità a riguardo, il governo ha dato una sorta di ultimatum agli istituti scolastici: organizzare cioè al meglio le attività in classe, entro il 9 novembre 2020. Sarà inoltre imposta una sanificazione più intensa dei locali scolastici e un’areazione degli stessi ogni due ore.

Quali esercizi commerciali chiuderanno e quali rimarranno aperti?

Ed ecco il tema più scottante del nuovo lockdown in Francia: quali esercizi commerciali rimarranno aperti? Chi sarà invece costretto a chiudere? Come avvenuto in Italia, a seguito del recente DPCM del governo Conte, anche nell’Esagono cafés e ristoranti rimarranno chiusi. Così come palestre e altri stabilimenti sportivi. Tuttavia, rimarranno aperti gli uffici postali, le officine, i bureaux publics come lo stesso Pôle emploi. Insomma, un bel po’ di confusione in cui questo grafico de Le Parisien, dona più chiarezza al tutto.

Lockdown In Francia Mappa Negozi Le Parisien
La mappa dei negozi aperti e di quelli chiusi – Fonte: ©Le Parisien – Pagina Facebook ufficiale

Nonostante l’emergenza sanitaria, non mancano le polemiche. Una di queste investe la decisione della FNAC di tenere aperti i suoi punti vendita, malgrado l’imposizione del nuovo lockdown in Francia. L’azienda si è infatti appellata alla deroga accordata dal governo ad alcuni esercizi commerciali, secondo la quale questi possono rimanere se utili per gli impiegati in telelavoro. Non si è fatta attendere la proteste dei librai parigini, costretti ad abbassare inesorabilmente le loro saracinesche.

Telelavoro sì, telelavoro no. Cos’ha deciso Macron per il nuovo lockdown in Francia

Anche l’argomento “lavoro”, durante il discorso di Macron alla nazione, ha generato non pochi dubbi. Il Presidente, infatti, non ha imposto il telelavoro in questa nuova versione del lockdown in Francia. Se boutiques e altri negozi saranno chiusi per decreto, gli uffici resteranno aperti. Ecco che il télétravail o smartworking che a dir si voglia, sarà a discrezione dai datori di lavoro. Non mancheranno, in ogni caso, gli aiuti statali per le categorie più fragili come precari e disoccupati per cui sarà previsto lo chômage partiel.

Autocertificazione, tracciamento e allontanamento dalla propria abitazione

Ed ecco che ritorniamo alle care autocertificazioni per giustificare il motivo di déplacement. Non dimenticate di scaricarne l’ultima versione per poterla compilare in base alle vostre necessità. Del resto, le motivazioni consentite per spostarsi da casa sono quelle di marzo: lavoro, situazioni personali d’emergenza, spesa alimentare, acquisto farmaci dalle farmacie. Anche per i genitori che devono accompagnare e riprendere da scuola i propri figli, sarà imposta l’autocertificazione.

Il Presidente Macron rinnova, inoltre, l’invito al download e all’utilizzo dell’applicazione di tracciamento “Tous anti-Covid” e al rispetto delle norme anche nelle nostre abitazioni. Potremo infatti fare del moto entro un chilometro da casa e limitare le riunioni familiari, condizione basilare del nuovo lockdonwn in Francia. Ecco qui, più nello specifico, i punti salienti del nuovo confinement, confermati dallo stesso Primo Ministro Jean Castex nella conferenza stampa ufficiale del 29 ottobre 2020.

La redazione di ItParigi non mancherà, come sempre, di aggiornarvi sull’evoluzione di questo nuovo lockdown in Francia, fissato per il momento fino al 1 dicembre.

In copertina: Place du Tertre a Montmartre, completamente deserta. Fonte: PIxabay.

Lockdown in Francia: Macron chiude nuovamente l’Esagono ultima modifica: 2020-10-30T12:34:48+01:00 da Sarah Jay De Rosa
To Top