NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA
ARTE & CULTURA

La Galerie Martel: il gusto tutto italiano per l’illustrazione

Galerie Martel

Ormai settembre è arrivato e un po’ per tutti le vacanze sono un ricordo. Ma perché non approfittarne per progettare le attività che Parigi offre alla rentrée quando gli organismi culturali svelano la nuova programmazione? Un’ottima occasione per reimmergersi nel clima autunnale parigino è un tour delle  gallerie d’arte di cui la città pullula. Una di queste è la Galerie Martel che, avendo concluso la stagione primaverile con la mostra dedicata a Pablo Auladell, ha riaperto i battenti il 30 agosto dopo la consueta pausa estiva (qui il sito della galleria).

Alla scoperta della Galerie Martel nel cuore del decimo arrondissement

La Galerie Martel è un piccolo gioiello tra rue de Paradis e rue des Petites Écuries, nel decimo arrondissement, al 17 di rue Martel da cui prende il nome.

Lontano dai punti di interesse più turistici, luogo di passaggio multietnico e in crescita, il quartiere accoglie il gusto tutto parigino per l’illustrazione. Ciò è dovuto alla Galerie Michel Lagarde ma soprattutto alla Galerie Martel, certamente nota agli appassionati del genere.

La scelta dell’illustrazione tra le nuove tendenze dell’arte

Nata nel 2008, la galleria espone i più grandi illustratori, spaziando fra stili e tratti diversi ma mettendo al centro l’autore con le sue tavole. Diviene così, negli anni, un punto di riferimento per comprendere le nuove tendenze del mondo dell’illustrazione.

I numerosi e interessanti vernissage, curati nei minimi dettagli, hanno visto succedersi artisti del calibro di Daniel Clowes, Brecht Evens, Art Spiegelman e Alberto Breccia.

Rina Zavagli e Lorenzo Mattotti

La galleria nasce dalla lunga esperienza – nell’ambito del fumetto e dell’illustrazione – dell’italiana Rina Zavagli. Moglie e musa ispiratrice di uno dei più celebri e prolifici illustratori italiani, Lorenzo Mattotti, sulla cresta dell’onda sin dai suoi esordi negli anni ’70. Conteso dal cinema, dall’editoria e dalle più prestigiose riviste di tutto il mondo (The New Yorker, Domus, Le Monde, Le Nouvel Observateur, la Repubblica, Internazionale) per cui Mattotti ha prodotto le sue più belle copertine.

Galerie Martel

Una tavola di Lorenzo Mattotti da “Guirlanda”, la sua ultima esposizione alla Galerie Martel.

Il tratto inconfondibile degli autori italiani

Nonostante il taglio internazionale e la proposta di disegnatori francesi, l’offerta culturale è legata a doppio filo anche ad un tipo di illustrazione di scuola italiana.

La lista dei nostri più bravi autori ospitati dalla Galerie Martel, è infatti lunga. Tra questi Gabriella Giandelli. Dopo importanti collaborazioni editoriali ha esposto le sue opere a Parigi alla fine del 2010. Ma anche il bolognese Stefano Ricci con l’album “L’histoire de l’ours”. Le sue immagini evocative sono state presentate nel 2014. Inoltre, l’ormai parigino d’adozione Manuele Fior con “Les variations d’Orsay”. Pubblicato in francese e in italiano, esposto in galleria nel novembre 2015. E infine le numerose esposizioni di Lorenzo Mattotti. “The raven”, “Venise” e “Guirlanda” nella primavera del 2017 lo hanno consacrato come uno dei più grandi illustratori a livello internazionale.

Galerie Martel

“Les variations d’Orsay” di Manuele Fior.

La Galerie Martel: quando andarci

La Galerie Martel vi accoglierà dunque, già da fine agosto, con il prosieguo della mostra su Pablo Auladell fino al 16 settembre. Dal 5 ottobre ci sarà una nuova esposizione, dedicata a Simon Hanselmann con “One more year”. L’appuntamento è ogni giorno dalle 14.30 alle 19.00 o per uno dei suoi celebri vernissage. Il sapore di casa è garantito dalla forma di Grana Padano e dal calice di vino che la signora Zavagli mette a disposizione dei suoi ospiti. Quale modo migliore per usufruire dei colori e delle tavole in esposizione?

Serena Mascoli

Autore: Serena Mascoli

Pugliese, classe 1984, dopo gli studi in Storia dell’Arte e in Codicologia si trasferisce a Gerusalemme e in seguito a Milano. Dal 2013 vive a Parigi lavorando come redattrice per diversi studi editoriali. Viaggiatrice indefessa, sempre alla ricerca di qualche concerto in cui scatenarsi, dell’Italia le manca il suo mare e la Lemonsoda.

La Galerie Martel: il gusto tutto italiano per l’illustrazione ultima modifica: 2017-08-31T10:14:43+00:00 da Serena Mascoli

Commenti

To Top