ARTE & CULTURA

Alla scoperta del Louvre – Tre opere che parlano italiano

Louvre

Il Louvre italiano

Il Louvre di Parigi è uno dei musei più grandi e importanti del mondo. Questo enorme complesso si sviluppa per 40 ettari. La sua grandezza è pari a circa 57 campi da calcio. Inutile dire che per visitarlo tutto servono molto tempo e delle buone scarpe. Ma i numeri record del Louvre non i fermano alle dimensioni. Le opere d’arte qui conservate raggiungono infatti l’incredibile numero di 380.000. Tra queste sono presenti molti capolavori assoluti della storia dell’arte. L’arte italiana è qui presente con un grande numero di opere, come del resto in moltissimi altri musei in tutto il mondo. Ecco alcuni di questi capolavori.

Louvre

La vergine delle rocce – Leonardo

Leonardo, la Vergine delle Rocce

Molti collegano il Louvre alla Gioconda leonardesca, ma forse la tela più bella creata da questo genio è la Vergine delle Rocce. Dipinta alla fine del ‘400, questa tela rappresenta l’incontro tra Gesù bambino e Giovanni Battista. Nella scena intervengono anche la Madonna, con una funzione protettrice e un angelo. I visi e i panneggi sono splendidi, ma ciò che stupisce di più è il paesaggio circostante. La luce calda e avvolgente che simboleggia la maternità è contrapposta a uno sfondo di roccia dalle tinte scure, presagio di morte.

Louvre

Amore e Psiche – Canova

Canova, Amore e Psiche

Questa conservata al Louvre è certamente una delle sculture più belle realizzate dall’uomo. Il gruppo scultoreo rappresenta il dio Amore che riporta in vita la sua amata con un bacio. L’opera è stata realizzata alla fine del ‘700. La pietra perfettamente levigata dona ai due corpi un grande realismo, ma nella perfezione l’opera si eleva ad una dimensione ultraterrena, spirituale. Impossibile non commuoversi di fronte alla tenerezza dello sguardo dei due amanti e al sottile erotismo che pervade la scultura. Amore e psiche.

Louvre

Le nozze di Cana – Veronese

Veronese, le Nozze di Cana

La grande tela di Veronese si trovava originariamente a Venezia, ma fu rubata da Napoleone assieme a moltissime altre opere d’arte e si trova oggi al Louvre. Il dipinto narra la scena in cui Gesù tramuta l’acqua in vino alle nozze di Cana. Un’architettura classica fa da cornice a una moltitudine di personaggi dalle vesti sontuose, mentre il cielo riprende la tradizionale pittura tonale tipica della Venezia cinquecentesca.

 

Alla scoperta del Louvre – Tre opere che parlano italiano ultima modifica: 2017-06-23T09:52:01+00:00 da Luca Meli

Commenti

Commenti

To Top