NOI ITALIANI ALL'ESTERO PROMUOVIAMO L'ITALIA
ARTE EVENTI

Hom Nguyen e il suo Dark Side: il lato oscuro dell’attimo

Derosa Nguyen 1

Vernissage “Dark Side” di Hom Nguyen alla A2Z Art Gallery di Parigi

No, non ascolterete, svoltando per rue de l’Echaudé, le note di The Great Gig in the Sky, ma di sicuro esiste un fluido alla A2Z Art Gallery di Parigi. Non il fluido rosa di David Gilmour, ma quello multicolore di Hom Nguyen. Classe 1972, parigino di origini vietnamite, l’artista ci apre le porte del suo mondo tratteggiato, uno squarcio dell’anima su tela. Dopo una fila chilometrica, varchiamo la soglia del vernissage “Dark Side”. Una tecnica che è tutto fuorché ordinaria. Le opere esposte recano sotto al titolo un sibillino “tecnica mista”, ma queste tele non si possono classificare. Esiste “solo” la maestria di un artista nato come autodidatta.

Derosa Nguyen 2

Hom Nguyen riesce a definire i tratti somatici ed etnici di un volto.

La misticità del suo sguardo a metà tra l’osservazione dello spettatore e la contemplazione interiore, decomponendo l’immagine in zampilli di colore. Unico nel suo genere, non etichettabile, emozionalmente lancinante. Le tele di Hom trasudano parole imprigionate nella gola e nello sguardo dei suoi personaggi. E come nella meravigliosa Song to the Siren di Tim Buckley, queste labbra, questi occhi sembrano sussurrarci “Swim to me, swim to me…”. Nuota verso di me, nuota nel mio mare di colore e di buio, trova la luce, la chiave del mio lato oscuro.

Derosa Nguyen 3

Mentre un semplice osservatore come me viene travolto da questa ondata di emozioni, arriva lui, l’artista in persona. Blue jeans, sneakers, t-shirt e trottinette come dicono qui a Parigi, ovvero l’italianissimo monopattino. Non è la prima volta, ben intesi, che mi trovo davanti a dei grandi come Nguyen che mostrano un’umiltà straordinaria, ma ogni volta che ciò accade, mi ritrovo a pensare che forse il mondo può essere ancora un luogo migliore. Un luogo dove la bellezza e la semplicità nel crearla si traducono in un’amichevole stretta di mano e in un sincero ringraziamento per essere apprezzati. Un miracolo artistico, un modo come un altro di trasmettere amore.

Derosa Nguyen 4

Vi lascio con le parole dell’artista, impresse sulla locandina della mostra:

« La liberté du geste et des traits crayonnés contraste avec la solitude de l’instant dans lequel chacun se retrouve lorsque nous sommes dans le doute ».

(La libertà del gesto e dei tratti colorati contrasta con la solitudine dell’istante nel quale ognuno si ritrova quando siamo nel dubbio).

Ecco dove trovare altre info su questo straordinario artista:

www.hom-nguyen.com

https://www.facebook.com/homnguye/

http://Instagram.com/homnguyen/

 

Sarah Jay De Rosa

Sarah Jay De Rosa

Autore: Sarah Jay De Rosa

Classe 1987 e pugliese purosangue. Sono laureata in Lettere Moderne e lavoro come redattrice dal 2012. Vivo tra l’Italia e Parigi dove collaboro come redattrice/traduttrice bilingue francese. Adoro la cultura, i Pink Floyd, Led Zeppelin e Peter Gabriel, per citarne alcuni. Sono museum addicted e adoro scarpe altissime che non metterò mai. Spero di farvi amare Parigi almeno un decimo di quanto la amo io.

Hom Nguyen e il suo Dark Side: il lato oscuro dell’attimo ultima modifica: 2019-01-28T18:15:18+02:00 da Sarah Jay De Rosa

Commenti

To Top